giovedì 22 marzo 2007

BPEL contro XPDL

In questi giorni si leggono discussioni su vari blog per decidere quale linguaggio sia il migliore, per la definizione di un processo, tra tra XPDL e BPEL. Diamo prima due definizioni:

L'XPDL (XML Process Definition Language) è un linguaggio di markup ideato per la definizione dei processi di lavoro, standardizzato dalla WFMC (WorkFlow Management Coalition).

Il linguaggio BPEL (Business Proces Execution Language) orientato all'esecuzione di un processo business.

I due linguaggi sono più complementari che alternativi. A questo proposito leggete qui una esaustiva quanto semplice spiegazione.

2 commenti:

Luigi ha detto...

Grazie per la segnalazione.
L'articolo è interessante ... più ancora lo sono i successivi commenti.

A qunato pare XPDL viene usato anche come input per vari motori di esecuzione di processo.
Diversamente BPEL non contenendo informazioni sul formato non può essere usato come interscambio di diagrammi.

... a guesto punto mi è venuta la voglia di approfondire l'argomento.

Giorgio BPM ha detto...

ottimo. se trovi cose interessanti fammelo sapere che le pubblichiamo.

Disclaimer

Questo blog non è una testata editoriale perciò non viola gli obblighi previsti dall'articolo 5 della legge n.47 del 1948 in quanto diffonde informazioni con periodicità occasionale. Il presente blog risulta conforme alla vigente normativa sulla editoria (legge n. 62 del 7 marzo 2001) non trattandosi di pubblicazione avente carattere di periodicità.